atFest — festival delle arti digitali e delle nuove tecnologie — indice una CALL PER ARTISTI – VIDEOMAPPING NARRATIVO/ARCHITETTURALE rivolta ad artisti nazionali ed internazionali per individuare una figura a cui affidare uno spazio per l’allestimento della propria opera all’interno del Festival.

ATFEST’21
Artisti provenienti da tutta Europa daranno vita ad un percorso luminoso e illuminante nel centro storico di Lecce articolato in videomapping, videoproiezioni, sculture luminose e allestimenti di spazi pubblici.
atFest ha come obiettivo principale la valorizzazione del Patrimonio Culturale locale: dai luoghi alle architetture, dalle tradizioni alle produzioni del territorio, attraverso le potenzialità dell’arte digitale utilizzando la luce e sistemi tecnologici in grado di rendere possibile l’interazione e la co-creazione tra pubblico, installazioni e contesto.

OGGETTO, MODALITÀ E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

Gli artisti sono invitati a elaborare un’idea progettuale in relazione al concept di atFest e in particolare traendo spunto dalle opere di Edoardo De Candia, pittore eretico leccese della seconda metà del Novecento, nelle cui opere e nella cui vita si ritrova costantemente l’intreccio profondo tra arte e natura.
La proiezione illuminerà la facciata dell’edificio De Amicis ubicato nel centro storico del Comune di Lecce, in Piazza Accardo.

Documenti di riferimento:

  • immagini in bassa risoluzione delle opere di De Candia; 
  • ricostruzione facciata E. De Amicis

Le immagini fornite per la presentazione delle proposte e la realizzazione delle opere sono gentilmente concesse dal Polo Bibliomuseale di Lecce e dalla famiglia Catanzariti.

Per partecipare alla selezione è necessario inviare entro e non oltre le ore 23.59 del 15 luglio all’indirizzo artisti@atfest.it una email con oggetto CALL VIDEOMAPPING e contenente i seguenti documenti:

Breve biografia e portfolio artistico in formato PDF;
Descrizione della proposta progettuale in formato PDF (massimo 5000 battute spazi inclusi);
n.5 immagini rappresentative della proposta progettuale raccolte in un unico file PDF.

Gli esiti saranno comunicati indicativamente entro il 20 Luglio 2021. La data di pubblicazione potrà variare in funzione del numero di candidature pervenute.

GIURIA E CRITERI DI SELEZIONE

Le proposte saranno valutate da una commissione di esperti composta da Mauro Marino (operatore culturale e curatore editoriale), Anna Maria Monteverdi (studiosa ed esperta di Digital performance e Videomapping) ed Emanuele Russo (video artista).

A ciascuna proposta sarà assegnato un punteggio in centesimi sulla base dei seguenti criteri:

Progetto – max 70 punti. – Rispondenza del progetto alle opere di Edoardo De Candia (max 30 punti).
– Resa estetica delle immagini proposte in rapporto alle architetture su cui verranno proiettate (max 25 punti).
– Durata del videomapping (max 15 punti).
Portfolio – max 30 punti. Esperienze maturate in campo artistico analogo a quello del bando.

Non saranno prese in considerazione proposte con punteggi inferiori a 70/100.

TEMPI DI REALIZZAZIONE E CORRISPETTIVO

L’artista selezionato sarà incaricato di realizzare l’opera proposta e si impegnerà a inviare il file, completo di traccia audio, in alta definizione.
La traccia audio dovrà essere pubblicata secondo il modello Copyleft.
Il corrispettivo stabilito per la realizzazione dei contenuti è pari a 1400,00 € + IVA omnicomprensivi per le serate del festival.

Il pagamento sarà effettuato in due tranche:
50% all’invio del file previa verifica della rispondenza dell’opera a quanto indicato nella proposta progettuale.
50% entro 7 giorni dalla conclusione del festival.

L’artista, inoltre, sarà ospite del Festival.
Le spese di viaggio e di alloggio saranno riconosciute solamente nel caso in cui l’artista risieda a più di 100 km dal luogo dell’evento.

MATERIALE INVIATO

Il materiale inviato dai partecipanti potrà essere pubblicato sui canali digitali di atFest (sito web, app mobile, piattaforme social, ecc…) e utilizzato dall’organizzatore per fini promozionali della manifestazione.